Banche dati e progetto IDRA

IDRA Online – ARA Online

Il modulo di consultazione online di IDRA, la banca dati dei reperti archeologici dei musei locali e di interesse locale del Lazio, è stato realizzato nel 2005 dalla società Andromeda su incarico della Regione Lazio. Tuttavia, la sua pubblicazione sul web, per motivi tecnici non dipendenti dalla nostra società, arriva solo nel 2009, in occasione

Progetto IDRA

Al 1999 si datano gli inizi della collaborazione tra la Regione Lazio e la società Andromeda per la creazione di una banca dati informatizzata dei Reperti Archeologici conservati nei musei locali e di interesse locale della regione. Nell’arco di un decennio, molto è stato fatto per incrementare e migliorare l’opera di catalogazione e, di conseguenza,

IDRA versione 2002

La più recente versione del software IDRA (2002), attualmente in distribuzione, impiega al massimo delle sue potenzialità la filosofia dei “dati intelligenti”, propria di un database ad oggetti. Nella banca dati stessa vengono memorizzati, insieme al dato, la definizione di maschere, menu e comportamenti da adottare nel front end in cui il dato viene utilizzato.

IDRA- Informatizzazione Dati Reperti Archeologici

IDRA è un programma di archiviazione e gestione della documentazione archeologica e del relativo materiale grafico e fotografico, in conformità alle normative dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazi. Attualmente, il programma trova impiego nell’inserimento di schede di Reperto Archeologico, ma può essere configurato in modo da soddisfare ogni tipo di catalogazione previsto dalla

SIGMA – Sistema Informatizzato per la Gestione dei Materiali Archeologici

Contestualmente ai nuovi allestimenti espositivi del Museo di Villa Giulia, la Soprintendenza ai Beni Archeologici del’Etruria Meridionale , in accordo con l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione , ha avviato la realizzazione di una banca dati informatizzata per l’acquisizione e la gestione delle principali informazioni, immagini comprese, relative ad ogni singolo oggetto archeologico